Come differenziare i rifiuti

Come distinguere i rifiuti in base alla categoria in modo semplice e veloce

La plastica, l'organico, il multimateriale, la carta, il vetro e l'indifferenziato: impara a distinguere i vari tipi di rifiuti, quali invece non rientrano in queste categorie e come devono essere smaltiti così la raccolta differenziata diventerà semplice e veloce oltre che un aiuto importante per la salvaguardia dell'ambiente.

PLASTICA, ALLUMINIO e BANDA STAGNATA (Multimateriale)

Questi rifiuti possono essere raccolti insieme. Puoi raggruppare ogni tipo contenitori in alluminio, ferro o acciaio e imballaggi in plastica.

Come raccogliere la plastica:
Puoi utilizzare un qualsiasi sacchetto di plastica o il sacchetto giallo fornito da noi

Cosa non è considerato multimateriale

  • Tutto ciò che non è un imballaggio, tutti gli arredi (sedie e tavoli)
  • Piatti bicchieri e posate in plastiche, polistirolo e giocattoli

ORGANICO

Rappresenta la maggior parte dei rifiuti e deve essere raccolta separatamente per sfruttarli in modo ottimale. Raccolta degli avanzi di cucina e delle piccolissime quantità di foglie e fiori del tuo terrazzo o balcone.
Rientrano in questa categoria: gusci dell'uovo, i dischi di caffè, di orzo, le bustine di the e camomilla, pane secco ed ogni altro prodotto naturale che si vuole buttare.

Come raccogliere l'organico:
Tutti i rifiuti organici vanno raggruppati nell'apposito sacchetto biodegradabile che ti abbiamo fornito o riutilizza i sacchetti della spesa. (
Importante: non mettere nel sacchetto di raccolta dell'organico anche plastica, vetro, ferro o lattine, perchè la sostanza naturale che ritiriamo (avanzi di cucina, foglie e fiori), serve per produrre concime per la terra.

Cosa non puoi mettere nel sacchetto dell'organico

  • Pannolini e assorbenti, carta patinata a colori, grassi e oli
  • Stracci anche se bagnati, feci di cani e gatti, legno trattato
  • Confezioni di alimenti (vaschette, barattoli, retine, cellophane)

INDIFFERENZIATA

Molti prodotti non possono essere differenziati e vanno raccolti in un sacchetto qualsiasi che non sia una di quelli che ti forniamo per gli altri rifiuti.

Un esempio dei rifiuti indifferenziati più comuni che vanno raccolti come rifiuti indifferenziati''':

  • Pannolini e assorbenti
  • Carta oleata e carta sporca di colla
  • Carta chimica fax o autocopiante, carta carbone
  • piatti, posate e bicchieri di plastica
  • Lampadine a incandescenza
  • Vetro pirex (pirofile), occhiali

IMBALLAGGI in VETRO

Tutti i prodotti composti esclusivamente in vetro, anche se hanno piccole frazioni di altro materiale anche se sono rotti.

Dove raccogliere gli imballaggi in vetro
Gli imballaggi in vetro vanno raggruppati senza tappo e depositati nel bidoncino di colore verde o in alternativa nel bidoncino già utilizzato per l'organico, riposti ben chiusi, in quantità massima tale da essere contenuta nei medesimi.
Gli imballaggi in devono essere conferiti puliti da ogni impurità se non farai così, rendi inutile il tuo impegno e la tua collaborazione perché il vetro "sporco" non può essere riciclato.

Cosa non puoi mettere nel contenitore del vetro

  • Lampadine, neon, vetro pirex, specchi e cristalli
  • Occhiali, oggetti in ceramica e porcellana
  • Oggetti che non entrano nel contenitore (damigiane e lastre di vetro)

CARTA e CARTONE

Riviste e giornali, quaderni, blister, Tetrapak, scatole di detersivo, imballaggi di carta e cartone, (vanno bene anche le carte contenenti piccoli pezzi di materiale diverso come le buste con finestra di plastica) è tutta considerata carta. La carta molto unta (es. tovaglioli) deve essere conferita nei rifiuti organici.

Come raccoglierla
Usa il sacchetto blu che ti abbiamo fornito oppure un qualsiasi altro contenitore di carta

Cose da non mettere tra la carta

  • Nylon, cellophane e buste della spesa, copertine plastificate
  • Carta oleata, unta o sporca di colla, carta chimica dei fax o autocopiante Carta carbone, fazzoletti di carta sporchi